Premio Lux

GOSPOD POSTOI, IMETO I' E PETRUNIJA

di Teona Strugar Mitevska
Macedonia del Nord, Belgio, Slovenia, Croazia e Francia, 2019, 100', colore, DCP
Sceneggiatura
Teona Strugar Mitevska, Elma Tataragic

fotografia
Virginie Saint-Martin
montaggio
Marie-Hélène Dozo
musica
Olivier Samouillan
suono
Hrvoje Petek
scenografia
Vuk Mitevski
costumi
Monika Lorber

interpreti
Zorica Nusheva
[Petrunija]
Labina Mitevska
[Slavica]
Simeon Moni Damevski
[Capo ispettore Milan]
Suad Begovski
[Prete]
Violeta Shapkovska
[Vaska]
Stefan Vujisic
[Giovane ufficiale]
Xhevdet Jasari
[Cameraman]
Andrijana Kolevska
[Blagica]

produttore
Labina Mitevska
produzioni
Sisters And Brother Mitevski
Entre Chien et Loup
Vertigo
Spiritus Movens
Deuxième Ligne Films
EZ Films

co-produttori
Sébastien Delloye
Marie Dubas
Zdenka Gold
Danijel Hočevar
Elie Meirovitz

vendite internazionali
Pyramide International
mail


distribuzione italiana
Teodora Film

A Stip, una piccola città in Macedonia, ogni anno a gennaio il sacerdote locale lancia un crocifisso di legno nel fiume e centinaia di uomini si tuffano per cercare di recuperarlo contendendoselo. Buona fortuna e prosperità sono garantite all'uomo che riesce nell'impresa. Questa volta, Petrunija si tuffa in acqua d'istinto e riesce ad afferrare il crocifisso prima degli uomini. La reazione è furiosa. Si scatena l'inferno, ma Petrunija tiene ferma la sua posizione. Ha vinto la sua croce e non si arrenderà.

 

Filmografia

2019 Gospod postoi, imeto i' e Petrunija
(God Exists, Her Name Is Petrunya)
2017 When the Day Had no Name
2012 The Woman Who Brushed Off Her Tears
2008 Jas sum od Titov Veles
(I Am from Titov Veles)
2004 Kako ubiv svetec
(How I Killed a Saint)
2001 Veta (cm)
2000 Amer in Amerika (cm)
1999 Why is Betty Boop Angry (cm)

Teona Strugar Mitevska si è diplomata in grafica e ha seguito i corsi di cinema alla Tisch School of the Arts di New York. Il suo cortometraggio Veta è stato presentato nella sezione Panorama della Berlinale. Nel 2004 ha realizzato il suo primo lungometraggio, Kako ubiv svetec, selezionato al Festival di Rotterdam. Jas sum od Titov Veles fa il suo debutto ai Festival di Sarajevo e Toronto, per poi essere proiettato in oltre ottanta manifestazioni internazionali, aggiudicandosi una ventina di premi. Nel 2012 torna a Berlino con The Woman Who Brushed Off Her Tears e, più recentemente, nel 2017 con When the Day Had no Name e nel 2019 con Gospod postoi, imeto i' e Petrunija.

Indietro  |  Condividi su