Selezione Ufficiale

YOU WILL DIE AT 20

di Amjad Abu Alala
Sudan, Francia, Egitto, Germania, Norvegia, Qatar, 103', colore, DCP
Sceneggiatura
Youssef Ibrahim, Amjad Abu Alala
Giovedì 29 Agosto 2019
11:30 Sala Perla Press, Industry
 
Sabato 31 Agosto 2019
17:00 Sala Perla Pubblico, tutti gli Accrediti
Segue incontro con il pubblico
 
Sabato 07 Settembre 2019
17:00 Sala Perla Tutti gli Accrediti
 

fotografia
Sébastien Goepfert
montaggio
Heba Othman
musica
Amine Bouhafa
suono
Rawad Hobeika
Rana Eid
Florent Lavallée

interpreti
Mustafa Shehata [Muzamil]
Islam Mubark [Sakina]
Mahmoud Elsaraj
[Sulaiman]
Bunna Khalid [Naima]
Talal Afifi [Alnoor]
Amal Mustafa
[Set Alnesea]
Moatasem Rashid
[Muzamil Kid]
Asjad Mohamed
[Naima Kid]

produttori
Arnaud Dommerc
Hossam Elouan
Ingrid Lill Högtun
Michael Henrichs
produzioni
Andolfi
Transit Films
DUOFilm AS
Die Gesellschaft DGS

co-produttori
Amjad Abu Alala
Mohammed Alomda
Linda Bolstad Strönen
Marie Fuglestein Lægreid
co-produzione
Station Films Cinema Production

vendite internazionali
Pyramide International
mail

Ufficio stampa internazionale
The PR Factory
Julie Vanderhaeghen
Barbara Van Lombeek

Sudan, provincia di Aljazira, ai giorni nostri. Poco dopo la nascita di Muzamil, una profezia del santone del villaggio rivela che il neonato morirà a vent'anni. Il padre del bambino che non accetta la maledizione decide di partire abbandonando la famiglia e lasciando una iper-protettiva Sakina da sola a crescere suo figlio. Arriva il giorno in cui Muzamil compie diciannove anni...

 

Filmografia

2019 You Will Die at 20
2012 Studio (cm)
2009 Teena (cm)
2007 Reesh Altoyoor (Feathers of the Birds, cm)
2004 Orange and Coffee (cm)
2003 Slump on Cannes roads (cm)
2001 In the End of the fall (cm)

Amjad Abu Alala è un filmmaker sudanese nato e cresciuto negli Emirati Arabi Uniti, Paese nel quale ha compiuto gli studi universitari sui media. Da produttore e regista ha segnato il ritorno del cinema sudanese nei festival internazionali, realizzando numerosi cortometraggi, tra cui Orange and Coffee (2004), Feathers of the Birds (2007) e Teena (2009). Nel 2012 ha diretto Studio, prodotto all'interno di un workshop condotto da Abbas Kiarostami. Nel 2013, con Apple Pies, ha vinto il Best Arabic Theatre Script Award conferito dall'Autorità Araba. Attualmente è il responsabile del comitato di selezione del Festival del cinema sudanese indipendente. You Will Die at 20 è la sua opera prima.

«Muzamil è uno di noi, uno dei tanti costretto nel ruolo che la società gli ha affibbiato! Rinchiuso in uno spazio in cui non è possibile annusare l'aria che c'è fuori! La storia descrive la sofferenza e il dolore di quelle comunità che affogano nell'ignoranza e nella superstizione. Per certi versi Muzamil trascorre la sua vita pagando il prezzo per tutti quelli intorno a lui che credono in cose inesistenti, arrivando perfino ad abbracciare l'idea della propria morte. Il mio film è un invito alla libertà. Nessuno dovrebbe mai dirti: Muzamil, questo è il tuo destino, così è scritto e non puoi far altro che accettarlo. Scappa, ragazzo»! [Amjad Abu Alala]

Indietro  |  Condividi su