Selezione Ufficiale

LES CHEVAUX VOYAGEURS

di Bartabas
Francia, 2019, 94', colore, DCP
Sceneggiatura
Bartabas
Giovedì 05 Settembre 2019
22:15 Sala Perla 2 Press, Industry
 
Sabato 07 Settembre 2019
11:30 Sala Perla Pubblico, tutti gli Accrediti
 

Film di chiusura
Fuori concorso

fotografia
Bartabas
montaggio
Tatiana Andrews
suono
Pierre-Yves Hossepied

interpreti
Bartabas

produttore
Gildas Le Roux
produzione
La Compagnie des Indes
co-produttore
Nathanaël Karmitz
co-produzione
mk2
in collaborazione con
Le Théātre Equestre Zingaro

vendite internazionali
mk2 films


Basato sulla registrazione per più di tre decadi degli spettacoli dell'eccezionale compagnia del Théātre Équestre Zingaro, Les chevaux voyageurs è un viaggio interiore attraverso epoche e culture, una riflessione introspettiva sullo scorrere del tempo e sulla relazione con gli altri e con il mondo, un giro ipnotico e affascinante dentro la mente creativa di Bartabas.

 

Filmografia

2019 Les chevaux voyageurs
2010 Galop arrière
1995 Chamane
1993 Mazeppa

Pioniere di un'espressione senza precedenti che unisce arte equestre, musica, danza e teatro, Bartabas ha inventato e messo in scena una nuova forma di esibizione dal vivo: il Teatro equestre. Nel 1984 ha fondato la sua compagnia, il Théātre Équestre Zingaro che cinque anni dopo si stabilisce al Fort d'Aubervilliers in Francia. I suoi spettacoli, Cabaret équestre, Opéra équestre, Chimère, Éclipse, Triptyk, Loungta, Battuta, Darshan, Calacas e On achève bien les anges (Élégies), sono da considerarsi eventi unici che trionfano ovunque, da New York a Tokyo, da Istanbul a Hong Kong, da Mosca a Città del Messico. Sempre pronto a esplorare, Bartabas presenta opere più intime in cui è contemporaneamente creatore e performer, come Entr'aperçu (2004), Le Centaure et l'Animal (2010), creato con il ballerino di Butō, Ko Murobushi, Golgota (2013), realizzato con il ballerino di flamenco, Andrés Marin. 

«Il Théātre Équestre Zingaro è senza dubbio una delle esperienze più significative del teatro contemporaneo. Autore e attore di questa commedia sugli uomini e sugli animali, volevo addentrarmi nei meandri di una ricerca che avesse come obiettivo non solo il mondo equestre ma anche quello spirituale. Per questo motivo, volevo realizzare un progetto cinematografico straordinario. Le riprese iniziate più di trenta anni fa mi hanno permesso di collezionare immagini rubate dalla memoria degli spettatori testimoni di questa incredibile avventura artistica». [Bartabas]

Indietro  |  Condividi su